Come gestisce Windows 2003 la creazione di record DNS da DHCP?

Qualcuno sa di un buon riepilogo di come Windows 2003 gestisce la creazione e la rimozione di record DNS e record PTR quando assegna un IP?

La mia ragione principale per chiedersi questo è quello che accade con i client non Windows? Questa function è parte della specifica DHCP in qualsiasi modo? Inoltre, quali condizioni possono causare la rimozione di una vecchia voce?

  • SPF Record bypassato
  • Decisioni su DNS su IPv6
  • Scalatura della window di Windows TCP Finitura troppo alta
  • Che cosa è un buon servizio DNS con un'API
  • Come faccio a determinare quale scheda di networking utilizza il computer?
  • DNS reindirizzamento - niente di simile, o c'è?
  • 3 Solutions collect form web for “Come gestisce Windows 2003 la creazione di record DNS da DHCP?”

    La logging AD DNS può essere eseguita dai clienti stessi (l'opzione "Registra questa connessione in DNS" nelle impostazioni TCP per una particolare scheda sulle workstation e sui server), ma la funzionalità chiave è l'aggiornamento dinamico delle zone DNS. Se questo è abilitato il process è molto più sicuro (solo il server DHCP ottiene l'aggiornamento dei record DNS, non i client di punti finali arbitrari), gestisce anche i client che non possono registrarsi automaticamente e per coloro che amano mantenere le cose ordinate aggiornamento dinamico consente la cancellazione di record stali.

    Technet ha un buon articolo su di esso

    Il server DHCP può aggiornare dynamicmente i record DNS A e PTR per i client DHCP che non sono in grado di submit l'opzione 81 al server DHCP. È anche ansible configurare il server DHCP per scartare i record A e PTR del client quando il contratto DHCP client viene eliminato. Questo riduce il tempo necessario per gestire questi record manualmente e fornisce il supporto per i client DHCP che non possono eseguire aggiornamenti dinamici. Inoltre, l'aggiornamento dinamico semplifica l'installazione di Active Directory triggersndo i controller di dominio per registrare dynamicmente record di risorse SRV.

    Microsoft ha implementato il suo meccanismo di logging DNS per essere flessibile rispetto alla capacità del client DHCP di eseguire proprie regsitrations dinamiche. Il comportmento predefinito del server DHCP di Windows 2003 è quello di eseguire le registrazioni di solo il record PTR del client. Il client effettua la logging del record "A" (per impostazione predefinita in tutte le versioni di Windows che supportno l'aggiornamento dinamico – 2000 e successive).

    Le vecchie voci DNS possono essere rimosse tramite l' invecchiamento e la scavenging , in genere. Il server DHCP può anche rimuovere il record "A" del client utilizzando l'opzione "Scorri devo fare ricerche (name-to-address) quando leasing scade".

    È ansible utilizzare "Aggiorna dynamicmente i record DNS A e PTR per i client DHCP che non richiedono aggiornamenti (ad esempio, client che eseguono Windows NT 4.0)" per causare il server DHCP a registrare i record "A" e "PTR" per i client che non supportno l'aggiornamento dinamico.

    Un articolo leggermente più approfondito su questi argomenti è disponibile qui: http://support.microsoft.com/kb/816592

    Per quanto riguarda la scavenging, è necessario abilitare sia ai livelli del server che della zona. Lo scavenging si verifica solo per i record DNS creati dynamicmente. I record creati manualmente non sono soggetti a scavenging.

    Gli aggiornamenti dinamici protetti vengono facilitati tramite Kerberos e solo per le zone integrate AD. Gli aggiornamenti possono essere avviati dal client o dal server DHCP tramite la sua appartenenza al gruppo DnsUpdateProxy (ad exception del fatto che il server DHCP sia installato in una centralina DC che non sia il posizionamento consigliato per DHCP).

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.