Come i server con alimentatori ridondanti garantiscono il consumo di bilancio?

Ho diversi server dalla linea HP DL360 (generazioni 5-8). Ognuno di questi server dispone di due alimentatori installati. I due alimentatori di each server vengono alimentati da diversi circuiti.

La mia domanda è che il tracciato di potenza sia ugualmente equilibrato tra questi due circuiti, o se i server considerino un'alimentazione elettrica come "primaria" e l'altra come "backup" con una riduzione di potenza minore?

  • Il tipo di routing LACP deve essere lo stesso a tutte le estremità?
  • Procurare la VLAN primaria
  • Sono compatibili i nuovi server HP Gen8 con le unità g7?
  • Come posso monitorare RAID hardware RAID P410 degradato in Freenas
  • dati persi con RAID5 su DL360 proliant quando gli azionamenti falliscono
  • È ansible colbind una SAN direttamente a un HBA con canale a fibre ottiche?
  • 3 Solutions collect form web for “Come i server con alimentatori ridondanti garantiscono il consumo di bilancio?”

    Farò una risposta specifica HP Proliant qui, dal momento che l'OP chiede la linea di prodotti HP.

    Utilizziamo l'esempio di un HP DL360p Gen8 (si applica anche ai server G6, G7 e Gen9):

    È ansible configurare la modalità Redundant Power Supply nell'Utilità di configuration HP Rom (premere F9 all'avvio) con:

    • Modalità bilanciata
    • Modalità ad alta efficienza

    immettere qui la descrizione dell'immagine

    Tra le due opzioni principali, c'è una granularità nella modalità High-Efficiency:

    • La modalità High Efficiency fornisce il funzionamento più efficiente dell'efficienza energetica con alimentatori ridondanti mantenendo un alimentatore in modalità standby a livelli di utilizzo più bassi.
    • La modalità bilanciata condivide l'alimentazione ugualmente tra i due alimentatori.
    • Inoltre, la modalità "Auto" sceglie tra un PSU o l'altro come primario, a seconda del numero di serie. È un modo per randomizzare la distribuzione in una situazione datacenter con più server.
    • Vedi anche: Estrarre entrambe le PDU in un rack con potenza ridondante

    immettere qui la descrizione dell'immagine


    Un esempio della modalità bilanciata su un server occupato:

     hpasmcli> SHOW POWERSUPPLY Power supply #1 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 110 Watts Power supply #2 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 95 Watts 

    Un esempio della modalità High Efficiency in un server inattivo:

     hpasmcli> SHOW POWERSUPPLY Power supply #1 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 50 Watts Power supply #2 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 20 Watts 

    Un esempio della modalità High Efficiency in un server occupato:

     hpasmcli> SHOW POWERSUPPLY Power supply #1 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 90 Watts Power supply #2 Present : Yes Redundant: Yes Condition: Ok Hotplug : Supported Power : 20 Watts 

    Determinando l' efficienza relativa di una singola PSU, PSU bilanciate dal carico e modalità di rendimento elevato su un alimentatore da 750 W.

    immettere qui la descrizione dell'immagine

    dipende

    Se si entra nella configuration (F10) è ansible scegliere la modalità di gestione della potenza e di solito alcune opzioni incluse le opzioni attive / passive che si suggerisce, nonché una modalità bilanciata. Comprato le lame e lo fai al livello di recinzione della lamierina e sembra che ci siano più opzioni ma essenziali dipende 🙂

    Ogni server è diverso. Alcuni saldano automaticamente tra i due e alcuni utilizzano esclusivamente la PSU primaria finché non riesce e poi si passa alla PSU secondaria. Nella maggior parte dei casi vi è un'opzione bios per configurare come il server tratta le PSU. Se per qualche motivo non si dispone di tale opzione è ansible scoprire mettendo un amperometro a morsetto su ciascun cavo di alimentazione e misurando il disegno corrente.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.