Dopo aver eliminato i file di registro, il server di Ubuntu ancora dice che non c'è spazio

Il mio server Ubuntu si è arrestato a causa della mancanza di spazio su disco. Ho eliminato alcuni file di registro che sono diventati enormi molto rapidamente. Ma df -h mostra ancora che non ho più spazio. Quando du -sh /* posso vedere che dovrei avere abbondanza di spazio su disco dopo aver eliminato i registri.

Ho eseguito lsof +L1 e ho portto due file: /var/log/mail.log e /var/log/mail.err . Sono due registri che avevo cancellato. Ho riavviato apache, postfix e mysql (mysql non riavvia per mancanza di spazio su disco, pensa) ma ancora df -h non mostra spazio.

  • La variabile dell'ambiente non viene prelevata dall'app quando è stata avviata con Upstart (Ubuntu)
  • Come mantenere session xrdp su ubuntu 14.04?
  • Come passare da una console virtuale a Linux?
  • Fissare testardo 'Impostazione locale non rioutput'.
  • ubuntu installare su hyper-v
  • Imansible ssh da Ubuntu a RHEL o CentOS
  • Come posso creare le directory appena create all'interno di una directory con il bit setgid anche avere il bit setgid?
  • Come posso bloccare un indirizzo IP su ubuntu?
  • 3 Solutions collect form web for “Dopo aver eliminato i file di registro, il server di Ubuntu ancora dice che non c'è spazio”

    In questo caso i file sono probabilmente gestiti da syslog. Si può avere rsyslog, sysklogd o syslog-ng. Dalla memory credo che il rsyslog sia l'impostazione predefinita, quindi prova:

    rsyslog riavviare il servizio di sudo

    Questo dovrebbe rilasciare i file e consentire loro di get effettivamente la pulizia. Fino a quando l'ultimo filehandle si chiude, il filesystem non può liberare lo spazio.

    (o si potrebbe fare come un amministratore di Windows e solo riavviare, naturalmente …)

    È necessario riavviare il servizio che ha creato questi registri, poiché dispongono di una chiusura in questi registri. per esempio. Se è apache, basta riavviare apache e l'uso dovrebbe scendere.

    La prossima volta che questo accada, dovresti verificare con fuser se il file è in uso attivo da un process. Se è così, interrompere tale process, quindi eliminare o utilizzare cp /dev/null TARGETFILE per ridurre la dimensione di file a zero (questo non cambierà l'handle di file e non è necessario riavviare nulla).

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.