È / etc, / home e / var abbastanza per un backup del server Ubuntu?

Dalla mia esperienza, /etc , /home e /var mantiene i file creati dagli utenti e gli altri ( /usr , /bin , etc) vengono installati da pacchetti.

Ci sono altre directory che dovrei salvare oltre a questi tre?

  • Perché ci sono tanti processi in esecuzione?
  • Come riscrivere il sobject di posta in postfix per la posta in output se From contiene un indirizzo specifico?
  • Anche la function "Export Appliance" di VirtualBox esport le istantanee?
  • Ubuntu linux richiede più tempo per le password non corrette
  • Chi è connesso al mio server?
  • Il mio Ubuntu VPS non utilizza lo swap disponibile, anche se OOM. Cosa fare?
  • Come posso impostare il dominio di ricerca DNS in Ubuntu 12.04?
  • Due tabs di networking su Ubuntu Server 9.10 - Non è ansible lavorare entrambi contemporaneamente?
  • Errore di accesso di backup di Windows Server 2008 R2
  • Impostazione di un server a casa per scopi di backup è una ctriggers idea?
  • Problema di networking senza fili, scollegamento a caso dalla networking
  • Soluzione standby desktop?
  • 2 Solutions collect form web for “È / etc, / home e / var abbastanza per un backup del server Ubuntu?”

    Questo è esattamente il modo in cui gestisco i backup di Ubuntu, ho un'image del server che aggiorni dopo qualsiasi modifica importnte e utilizzi Bacula per eseguire il backup dei file di dati in base al tipo di server. Il mio tempo di ripristino con questo metodo è di circa due ore.

    Ma dipende davvero da ciò che sono le vostre capacità e da ciò che il tuo requisito è. Idealmente, non solo il backup dei dati separatamente in modo da poter ripristinare i file, anche eseguire backup e snapshot completi del server per ripristinare rapidamente l'integer server.

    La risposta dipende interamente dalla configuration: solo tu sai se stai tenendo dati sensibili altrove che alla fine dovrebbero essere ripristinati da un backup.

    Per illustrare il mio punto, un paio di esempi di directory in /var che potrebbero richiedere la protezione dal fallimento (ancora, a seconda della configuration, dei servizi, ecc …):

     /var/lib/docker /var/lib/ipa-data 

    Probabilmente e da un solo punto di vista OS, a less che non stiamo parlando di installazioni di metallo nudo (e anche allora) o di sisthemes fortemente modificati manualmente (e perché lo faresti?), Vale la pena confrontare il tempo necessario ripristinare un sistema rispetto al tempo necessario per generare un nuovo sistema con configuration identica.

    Questo, inoltre, è legato al servizio che stai fornendo, ai possibili SLA con i tuoi clienti e ad altre considerazioni.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.