Gestione del filebucket fantoccio?

Stiamo implementando il burattino e sperando di utilizzare il filebucket per sostituire un tracker di modifica di file in-house. Il layout fisico del filebucket in un tree di directory rasato e la mancanza di metadati "che client" sul secchio file di file master rendono questo un po 'impegnativo.

Ho trovato l'utilità di filebucket che viene fornito con il burattino e la ricetta di indexing rapida e sporca a http://reductivelabs.com/trac/puppet/wiki/Recipes/FileBucket . Posso vedere che non sarebbe un grosso problema per usarli come elementi costruttivi per un'interface gestionale ragionevole. Ma piuttosto che reinventare la ruota …

Qualcuno ha qualcosa di meglio?

  • Perché Puppet escludere una risorsa di file senza errori?
  • Quali sono i casi di utilizzo impellente per avere Chef / Puppet e RightScale / Scalr?
  • I rapporti Puppet potrebbero essere rimossi una volta che questi sono stati elaborati da Puppet-dashboard o PuppetDB?
  • Stampa la configuration hiera a più righe nel file di configuration gestito da fantoccio
  • Risorsa definita da Puppet con la risorsa cron
  • Come posso ricorsivamente rispecchiare una directory e il suo contenuto con il burattino?
  • Modulo apache Puppet che causa 'Errore 400 su SERVER: identificatore di parametro non valido'
  • Pulizia cruft dal database configs memorizzato
  • 3 Solutions collect form web for “Gestione del filebucket fantoccio?”

    Purtroppo, non c'è ancora una buona soluzione in questo spazio. La comunità accoglierà tutto ciò che puoi fare, oppure puoi call i laboratori riduttivi e dare loro qualche attività di consulenza. Ho guardato a fare questo un po 'indietro e ho trovato un po' più impegnativo di quanto avevo il tempo di affrontare.

    Sentitevi liberi di colpire il canale IRC (#puppet su Freenode) – ci sono un sacco di gente davvero disponibile, che sarebbe felice di offrire consigli / assistenza, soprattutto se port a uno strumento che viene contribuito all'ecosistema Puppet.

    Per il record, questo è là fuori ora nel burattino 2.7 con il subcomandante 'puppet filebucket':

    puppet filebucket <mode> [-h|--help] [-V|--version] [-d|--debug] [-v|--verbose] [-l|--local] [-r|--remote] [-s|--server <server>] [-b|--bucket <directory>] <file> <file> ... Puppet filebucket can operate in three modes, with only one mode per call: backup: Send one or more files to the specified file bucket. Each sent file is printed with its resulting md5 sum. get: Return the text associated with an md5 sum. The text is printed to stdout, and only one file can be retrieved at a time. restore: Given a file path and an md5 sum, store the content associated with the sum into the specified file path. You can specify an entirely new path to this argument; you are not restricted to restoring the content to its original location. 

    Durante la conferenza di Velocity 2008 Luke Kanies ha affermato che i Reductive Labs probabilmente stanno sviluppando un'interface più user-friendly per il filebucket. Come attualmente implementato, è piuttosto difficile ricercare il checksum md5 per la modifica che ti interessa e ritornare a quella versione del file. Apparentemente questo è sulla loro roadmap di sviluppo e sembrava una caratteristica che i clienti possono pagare e quindi una fonte di reddito per la loro azienda. (Stavano cercando di trovare un modo per pagare le bollette …)

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.