IP statico in AWS ma con possibilità di bilanciamento del carico

Sto giocando un po 'con AWS. Il mio objective è quello di impostare l'infrastruttura, che avrà IP statico sulle connessioni in output (requisito del provider di pagamento che la soluzione è stata implementata nella nostra applicazione) e nello stesso tempo vorrei avere una function di bilanciamento del carico. Ho letto alcuni documenti e tutti dicono che tale soluzione è imansible da raggiungere, perché bisogna decidere di utilizzare il bilanciamento del carico elastico (che non fornisce IP statico) o IP elastico (che nello stesso tempo non fornisce bilanciamento del carico). C'è qualche tipo di trucco che può essere usato nel mio caso?

Grazie in anticipo per qualsiasi tipo di suggerimento.

Piotr

  • Come assegnare un indirizzo IP riservato / statico a una macchina virtuale su Azure
  • Debian - ip statica, / etc / network / interfaces
  • Come dare IP statico all'ufficio e utilizzare DHCP a casa
  • Perché il mio eth0 ottiene un ip dinamico quando è configurato per essere statico?
  • Dovrebbe il mio indirizzo IP statico dedicato al mio dominio?
  • IPv4 statico e IPv6 dinamico sulla stessa interface
  • Accesso a server IP limitato da IP dinamico
  • IP è in conflitto con una printingnte in networking
  • 2 Solutions collect form web for “IP statico in AWS ma con possibilità di bilanciamento del carico”

    Se il tuo processre di pagamento richiede un IP statico, allora non puoi utilizzare un ELB in quella istanza. Dovrai assegnare un IP elastico all'istanza che si connette al processre di pagamento.

    Il modo in cui abbiamo ottenuto questo con la nostra applicazione che abbiamo eseguito in AWS è stato quello di impostare una seconda piccola istanza con un IP Elastico e quindi installare TinyProxy su di esso. Abbiamo un cluster di 8 server web che si trovano dietro un ELB per gestire il traffico del sito e quando hanno bisogno di connettersi al nostro processre di pagamento (che richiede anche un IP statico) i server web stabiliscono la connessione tramite il server proxy. In questo modo il processre di pagamento vede tutte le connessioni provenienti da un host che gestisce TinyProxy.

    Un'alternativa alla risposta "proxy" è quella di utilizzare VPC con una casella NAT per le connessioni in output.

    Attualmente utilizziamo un proxy per le connessioni in output al nostro processre di pagamento, ma siamo in fase di migrazione a VPC. Possiamo utilizzare un gruppo di scalatura bilanciato di carico per le connessioni in entrata al nostro sito web, ma i server effettuano le richieste in output al processre di pagamento tramite una casella NAT. La casella NAT ha un IP statico e può essere consentito dal processre di pagamento.

    Appena ho visto il commento di incoming o outgoing. Se il processre di pagamento avvia le connessioni a voi, dovrai usare un proxy con un IP statico che inoltra al tuo ELB.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.