La connessione RDP a VPS cade quando si connette a VPN

Ho un server privato virtuale che esegue Windows Server 2008 R2. Utilizzo la connessione Desktop remoto per amministrarla. Sto cercando di colbind il mio VPS a una VPN. La connessione è rioutput, ma poiché il VPS ottiene un nuovo IP, il collegamento RDP esistente viene eliminato.

Ho provato a smettere e riconnettere nuovamente, ma questo non è riuscito a causa del server che ora ha un nuovo indirizzo IP sulla VPN. Non riesco a connettere utilizzando il nuovo IP poiché questo IP può essere collegato a molti computer.

Così per connettersi al mio VPS utilizzando la connessione VPN esistente ho provato i seguenti strumenti:

  1. Ammyy Admin: freeze, schermo nero, richiede l'authentication più e più volte.
  2. TeamViewer: non supportto sulla versione gratuita, non è riuscito a connettersi.

Ci sono soluzioni per connettersi al mio VPS mentre è connesso alla VPN o per mantenere la connessione RDP esistente anche dopo che è connesso al VPN?

EDIT: Ora sto usando la connessione basata su OpenVPN da BolehVPN. Pertanto, non riesco a trovare un modo per utilizzare la risposta di WesleyDavid. Quindi ancora alla ricerca di OpenVPN – Windows tweak basato.

2 Solutions collect form web for “La connessione RDP a VPS cade quando si connette a VPN”

Probabilmente si desidera impostare la connessione VPN per non utilizzare l'endpoint VPN remoto come gateway predefinito. Quando è impostato per utilizzare l'endpoint VPN come gateway predefinito, tutto il traffico di networking indipendentemente dalla sua origine andrà alla VPN. Se la VPN non è impostata come gateway predefinito, solo il traffico associato alla subnet VPN attraverserà tale tunnel e l'indirizzo IP a cui è stato connesso tramite RDP non sarà avvolto dalla VPN.

Ecco un post sul blog che mostra il grintoso nitty di cambiare le impostazioni predefinite del gateway sul tuo VPN.

EDIT:

Nel caso in cui sia necessario l'IP dell'endpoint dopo che è collegato alla VPN, suggerirei di scoprire come gli indirizzi IP sono forniti per la VPN. Impostare un server DHCP e quindi utilizzare le prenotazioni DHCP per fornire lo stesso IP a quella connessione VPN in arrivo. Se tale VPS è l'unica connessione alla VPN, è ansible creare una gamma DHCP che copre solo un indirizzo IP. Se l'endpoint VPN riceve un indirizzo IP privato, è necessario disporre dell'IP end-point VPN per i client VPN o modificare il firewall di endpoint VPN per inoltrare il traffico su determinate porte all'indirizzo IP privato del VPS connesso.

EDIT 2:

Il server DHCP in questione probabilmente si troverebbe sulla stessa macchina dell'endpoint VPN stesso. È ansible utilizzare il software endpoint VPN stesso o installare un server DHCP sullo stesso server del software VPN. Le soluzioni VPN di solito hanno funzionalità di indirizzamento IP incorporate in esse o lo consegnano a un server DHCP che è sulla networking (che può anche essere sullo stesso server).

Il VPS verrà connesso all'endpoint VPN, ma adesso avrà bisogno di un indirizzo assegnato dalla VPN. Questo è il lato del tunnel che dovrà avere il servizio DHCP su di esso.

Potresti provare LogMeIn . Non posso dire che l'ho usata nella tua situazione particolare, ma immagino che functionrebbe bene.

Inoltre, penso che il tuo problema è con il routing dal VPS alla tua macchina (si connette alla VPS su un IP, risponde da un altro IP). Se il VPS fornisce una route statica alla propria macchina tramite l'interface ethernet principale utilizzando l'IP originale (in quanto il nuovo IP VPN non dovrebbe sostituire l'IP originale, basta aggiungere), dovrebbe funzionare bene. Se sei in DHCP dal tuo ISP, inserisci l'integer intervallo IP poichè probabilmente non dovrai utilizzare il VPS per connettersi ad un altro IP dal tuo ISP.

Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.