Le impostazioni di DNS / resolv.conf per un errore del server DNS primario?

Attualmente sono l'amministratore di alcune macchine Linux RHEL in una networking mista. I nostri server DNS sono i controller AD di Windows. Come tali, hanno occasionalmente bisogno di scendere per la manutenzione. (ad esempio: patching) Questo significa che ad un certo punto il controller DNS primario per le mie macchine Linux non sarà raggiungibile.

Nel mondo di Windows, questo è gestito abbastanza bene. Quando le query DNS al fail di primario, i client Windows smettono di utilizzarlo per 15 minuti. Così, bloccando la singhiozzazione iniziale, tutti i putt lungo abbastanza liscio. Ma Linux continua a provare lo stesso server principale (fallito). Per impostazione predefinita, attende alless 5 secondi prima di provare un server secondario. Ciò si traduce in TUTTO che richiede molto tempo e addirittura le applicazioni che si verificano se ci sono un buon numero di ricerche DNS.

  • Tunnel su UDP o TCP
  • Sicuro da posizionare www al dominio root / nudo su Azure?
  • Installazione di vmware / xenserver su un sistema operativo Linux?
  • L'elenco RHEL 5 contiene patch / pacchetti critici
  • Come faccio a rimuovere un pacchetto in openSUSE senza installare nulla?
  • umount legame di NFS stantio
  • Quindi, sto cercando di rendere il mio server più robusto. Il mio piano attuale è quello di A) modificare resolv.conf per aspettare solo 1/2 secondi per una risposta e non riprovare. e B) possibilmente fare alcune voci strategiche a / etc / hosts in modo che i server principali siano ancora raggiungibili rapidamente.

    Tutto ciò che è stato detto, mi piacerebbe avere una soluzione migliore. In alternativa, vorrei sapere quali altre persone stanno facendo con le loro configurazioni. O semplicemente teorico "La tua idea è buona / ctriggers, ecco perché " .

    – Christopher Karel

  • Mostra la frequenza di lettura / scrittura di ciascun file in Linux (CentOS)
  • Svantaggi di assembly di un filesystem con noatime?
  • ping funziona ma ssh fallisce
  • Il dominio non si propaga (oltre 96 ore)
  • Quando aliasing IP come determina l'indirizzo IP che verrà utilizzato come origine per le connessioni TCP / IP in output?
  • Come gestire facilmente 5-12 computer con ubuntu?
  • 4 Solutions collect form web for “Le impostazioni di DNS / resolv.conf per un errore del server DNS primario?”

    Potresti esaminare l'utilizzo di dnsmasq invece di affidarsi esclusivamente alla libreria di risoluzione – dnsmasq interroga i server a monte in modo parallelo, non in modo seriale, per cui un drop out non dovrebbe causare tanti problemi.

    Forse eseguire un nscd e aggiungere

     options rotate 

    a /etc/resolv.conf già fa il trucco per te.

    Una soluzione più facile è quella di redirect il traffico per un certo tempo (window di manutenzione).

    Se si dispone di una macchina di ricambio, si potrebbe dare temporaneamente l'ip del server principale. Altrimenti è ansible distribuire il reindirizzamento nel router. Se un pacchetto ha come destinazione il server principale è ansible reindirizzarlo al server secondario

    Una soluzione più difficile ma più solida sarebbe quella di impostare un paio di server di nomi (slapped off AD) e utilizzare anycast. http://en.wikipedia.org/wiki/Anycast#Domain_Name_System

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.