Qual è il punto del file zone.rfc1918 per Bind9?

Utilizzando un server LTS Ubuntu 10.04 in un ambiente autonomo e cercando di utilizzare viste per servire due sottoreti diversi di client. Ottenere degli errori relativi al file zone.rfc1918, quindi vorrei sapere quale tipo di file è utilizzato. Qual è il punto di ospitare gli indirizzi rfc1918?

Le sottoreti che sto usando sono rfc 1918 indirizzi, btw. Comprenderà il file default zone.rfc1918 causare eventuali (più) mal di testa?

  • SLAAC e DNS, no davvero - qual è l'affare?
  • Sostituzione di un record MX con un CNAME che non corrisponde al nome host
  • RFC 1918 indirizzo su internet aperto?
  • La migliore scelta degli indirizzi privati ​​per una "networking di area periferica"
  • La presenza di un'intestazione Content-ID in un messaggio MIME significa che l'allegato deve essere incorporato?
  • IPv6 e limite di hop
  • È sufficiente printingre per printingre la posta in conformità con la restrizione della lunghezza di lunghezza proposta in RFC 2822?
  • Un ping a 127.0.0.1 ha colpito la scheda di networking? Quale RFC / standard afferma che?
  • One Solution collect form web for “Qual è il punto del file zone.rfc1918 per Bind9?”

    Generalmente è considerata una buona pratica per servire localhost , 0.0.127.in-addr.arpa e le zone inverse RFC-1918 sul sistema DNS interno per impedire l'invio di query da Internet a Internet. Consente di risparmiare tempo (si ottengono rapidamente le risposte per quelle query), la width di banda (nessuna richiesta che lascia la tua networking per le zone che non dovrebbero esistere) e rilascia il carico sui server a monte di te.

    Se si utilizza gli indirizzi RFC-1918 in tutti i modi servire i dati di inversione appropriati per l'intervallo (s) utilizzato. Dovresti anche servire zone vuote (o zone wildcard) per gli altri campi.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.