Quali sono i vantaggi del Logical Volume Manager?

Quali sono le funzionalità e i potenziali vantaggi di Logical Volume Manager oltre a quanto dettagliato sulla sua pagina di Wikipedia?

  • Come sfruttare i dati scritti nel file
  • Installato Solaris 11, nessun aggiornamento?
  • Il mio DNS funziona! Ma, qual è il modo più semplice per aggiungere qualcosa a questo?
  • Come fare un ~ / .vimrc globale?
  • Dopo aver eliminato un file di grandi size, quanto tempo richiede `df` per prendere la modifica?
  • Firewall: consente tutto il traffico da fonti autenticate via. una connessione ssh aperta
  • Quali sono i vantaggi / svantaggi dei supporti rigidi e morbidi in UNIX?
  • Spostare il file più vecchio tramite il cron
  • 5 Solutions collect form web for “Quali sono i vantaggi del Logical Volume Manager?”

    Prese direttamente dalla mia voce del blog: http://www.standalone-sysadmin.com/blog/2008/09/introduction-to-lvm-in-linux/

    Innanzitutto, discutiamo la vita senza LVM. Tornato nei vecchi tempi, hai avuto un disco rigido. Questo disco rigido potrebbe avere delle partizioni. È ansible installare file system su queste partizioni e quindi utilizzare questi file system. Salite in entrambe le direzioni. Sembrava molto simile:

    Hai l'azionamento effettivo, in questo caso sda. Su quel drive sono due partizioni, sda1 e sda2. C'è anche uno spazio libero inutilizzato. Ciascuna delle partizioni ha un file system su di esso, che è montato. Il tipo di file system effettivo è arbitrario. Potresti chiamarlo ext3, reiserfs, o cosa hai. La cosa importnte da notare è che esiste un corrolamento diretto uno-a-uno tra le partizioni del disco e i possibili file system.

    Consente di aggiungere una gestione logica del volume che ricrea la stessa struttura:

    Ora, vedi le stesse partizioni, tuttavia c'è un livello sopra le partizioni chiamate "gruppo di volumi", letteralmente un gruppo di volumi, in questo caso partizioni del disco. Potrebbe essere accettabile pensare a questo come una sorta di disco virtuale che è ansible suddividere. Poiché eseguiamo esattamente la nostra configuration precedente, non riesci a vedere ancora i punti di forza del sistema. Potresti notare che al di sopra del gruppo di volumi abbiamo creato volumi logici, che potrebbero essere considerati come partizioni virtuali, ed è su questi che creiamo i nostri file system.

    Consente di vedere cosa succede quando aggiungiamo più di un volume fisico:

    Qui abbiamo tre dischi fisici, sda, sdb e sdc. Ciascuno dei primi due dischi ha una partizione che occupa l'integer spazio. L'ultimo, sdc, ha una partizione che assume la metà del disco, con la metà rimanente spazio libero non partizionato.

    Possiamo vedere il gruppo di volumi sopra quello che include tutti i volumi attualmente disponibili. Qui si trova uno dei punti vendita più grandi. È ansible build una partizione logica grande quanto la sum dei dischi. In molti modi, questo è simile a come funziona il livello RAID 0, a less che non esista alcuna striscia. I dati sono scritti in linea di principio. Se hai bisogno di ridondanza o aumenta la performance che fornisce RAID, assicuratevi di mettere i tuoi volumi logici in cima agli arrays RAID. Le fette RAID funzionano esattamente come i dischi fisici qui.

    Adesso abbiamo questo gruppo di volumi che occupa 2 e 1/2 dischi. È stato scolpito in due volumi logici, il primo dei quali è più grande di uno qualsiasi dei dischi. I volumi logici non si preoccupano di quanto grandi sono i dischi fisici effettivi, in quanto tutti che vedono sono che sono scolpiti da myVolumeGroup01. Questo livello di astrazione è importnte, come vedremo.

    Cosa succede se decidiamo che abbiamo bisogno dello spazio inutilizzato, perché abbiamo aggiunto più utenti?

    Normalmente saremmo stati in qualche dolore se avessimo utilizzato il mapping uno a uno, ma con volumi logici, ecco cosa possiamo fare:

    Qui abbiamo preso lo spazio in precedenza libero su / dev / sdc e creato / dev / sdc2. Poi abbiamo aggiunto quello all'elenco dei volumi che comprendono myVolumeGroup01. Una volta che è stato fatto, siamo stati liberi di espandere uno dei volumi logici come necessario. Poiché abbiamo aggiunto gli utenti, abbiamo cresciuto myLogicalVolume2. A quel punto, a patto che il filesystem / home lo supportsse, eravamo liberi di coltivarlo per riempire lo spazio aggiuntivo. Tutto perché abbiamo estratto il nostro archivio dai dischi fisici che vive.

    Va bene, che riguarda il motivo di base di Logical Volume Management. Dal momento che sono sicuro che stai prendendo di sapere di più su come preparare e build i propri sisthemes, ecco alcune risorse eccellenti per iniziare:

    http://www.pma.caltech.edu/~laurence/Linux/lvm.html
    http://www.freeos.com/articles/3921/
    http://www.linuxdevcenter.com/pub/a/linux/2006/04/27/managing-disk-space-with-lvm.html

    È ansible utilizzare LVM per fare molte cose con i dischi. Il vantaggio principale è la possibilità di sviluppare file system in volo. Supponiamo di impostare un server di registro e tu sai che in futuro avrai una quantità di dati. Ext3 support un massimo di 16 TB (più a seconda del kernel e della versione di EL). Ma cosa succede se sapete in 2 anni avrai bisogno di 1PB di archiviazione? Beh, questo crea alcuni problemi. In primo luogo, il tuo capo ti guarda con cervi negli occhi dei fari quando gli dici il prezzo di quel materiale di archiviazione. Questo port ad un altro problema – è necessario iniziare con una piccola soluzione che puoi scalare verso l'alto. LVM ti dà l'opzione. Si inizia con alcuni dischi. Poi aggiungete di più, trasformateli in un gruppo logico, aggiungili al primo volume logico, aumentate la dimensione del volume e infine crescendo il file system. Voila, hai un bel filesystem di scala.

    Questo ti consente di spostare i dati dal dispositivo, riformattare i LUN e quindi spostare tutto indietro per eseguire un aggiornamento. Mi dispiace per la brevità, la speranza ha senso.

    Modifica: dovrei anche notare che se hai a che fare con 1PB, non vuoi usare Ext3 … probabilmente XFS.

    Ci sono numerosi vantaggi indiretti di LVM. La cosa principale che LVM fa è astratta i dischi fisici dal sistema operativo . Il vantaggio principale di questo è semplicemente la flessibilità . La maggior parte dei vantaggi di LVM sono realizzati solo quando si dispone di un filesystem che support la ridimensionamento in volo. La cosa fondamentale che LVM fa è descritta di seguito:

    Le partizioni di sistema esistono un livello sopra il disco

    Senza LVM, Linux utilizza le partizioni fisicamente collocate sul disco. Le partizioni sono nomi di dispositivi diretti. La tabella delle partizioni risiede nel MBR e normalmente (nel caso di partizioni logiche estese) nel record di avvio esteso (che consente di creare un numero maggiore di partizioni). Le partizioni definiscono una dimensione e un tipo tra gli altri attributi (in particolare, definiscono un cilindro di avvio e fine che definisce essenzialmente la dimensione). Poiché sono così strettamente legati al disco, l'impostazione di un "corretto" schema di partizionamento all'installazione è importnte. Se improvvisamente, una function di macchina cambia o se sei un novizio e tu non hai capito le implicazioni di partizionamento, o se sei uso sottovalutato da qualche parte, o registri di una particolare applicazione, la modifica di tale partizione può essere ingombrante. Ci sono strumenti per farlo, ma in genere è necessario spostare i dati dalla partizione per modificarla. Ovviamente, se avete quattro partizioni, cambiando il secondo cilindro partizione partizione, i terzi e quarti partizioni inizieranno i cilindri e quindi si arriva in una situazione disordinata.

    Il naïve può sostenere l'uso di una singola grande partizione, ma è ansible che si annullino quando è necessario introdurre quote o isolare processi inganni che riempiono parti del sistema (ad es. / Var / log, / tmp ecc.)

    I vantaggi di questo sono:

    Aggiunta / rimozione dello spazio di archiviazione

    L'aggiunta di archiviazione è generalmente banale. Se si utilizza RAID hardware o software e si aggiungono più dischi, è spesso necessario agitare con i simboli per ribuild l'arrays RAID affinché Linux metta a disposizione il nuovo archivio nelle posizioni desiderate.

    Prendi l'esempio di una directory grande / home che sta diventando piena. Ciò che esiste su un volume esistente di due RAID 1 del disco. Si desidera aggiungere altri due dischi. È ansible impostare quelli in una configuration hardware RAID 1. Senza LVM, hai un paio di opzioni:

    1. Ribuild la matrix di raid completa in una configuration 1 + 0 che richiede la spostamento di dati dalla macchina, la ricostruzione e lo spostamento.
    2. Creare un nuovo gruppo di volumi RAID 1 separato. Linux ha già il primo volume RAID montato su / home, quindi è necessario montare il secondo volume RAID su / home1 o simile. Ora per get i routes appropriati per gli utenti che sono coerenti con il primo, potrebbe essere necessario utilizzare i collegamenti simbolici per get lo stesso effetto. Inoltre, questa soluzione richiede una costante manutenzione del volume RAID originale e potenzialmente la migrazione dei dati dalla partizione originale.

    Con LVM è ansible aggiungere semplicemente il nuovo gruppo di volumi RAID 1 al pool aggiuntivo di archiviazione, ridimensionare il filesystem (fornendolo supportrlo) e voila, / home è improvvisamente più grande. Non è necessario colbind in modo simbolico niente o fare manutenzione sui dati potenzialmente in movimento da / home a / home1 o viceversa. Risciacquare, lavare, ripetere per i futuri aggiornamenti del disco.

    Manutenzione online

    La maggior parte delle attività LVM, fornendo l'hardware lo support, può essere eseguita online, senza riavviare la macchina. Se è ansible dischi hot swap su un sistema, è ansible aggiungere nuovi dischi e rimuovere successivamente vecchi dischi (forse più piccoli) per aumentare i requisiti di archiviazione del sistema.

    Uno dei problemi principali con i volumi LVM è come si avvicinano alla capacità, la frammentazione può diventare un problema nella mia esperienza. Volumi> 90% e davvero> 95% possono significare che si può finire con una frammentazione errata sul disco a seconda dell'utilizzo del disco e dei tipi di file. Raramente è qualcosa che ti preoccupa troppo, questo è il caso di qualsiasi tipo di gestione di volume / partizione, ma è frammentazione sul livello del volume rispetto alla partizione che è la preoccupazione qui.

    Dovresti avere fornito maggiori informazioni sulla situazione in cui si intende applicare questo, in questo modo possiamo dare risposte mirate piuttosto che ampie risposte forse non correlate (non posso commentare altrimenti l'avrei detto in un commento).

    Adesso sulla questione stessa, è facile creazione, ridimensionamento e cancellazione di volumi (aka partizioni) e un'altra bella caratteristica (a seconda della situazione) è la possibilità di creare istantanee di un volume.

    Anche se la scelta migliore è stata selezionata, vorrei contribuire alla mia opinione su questo argomento. Dalla mia esperienza ho chiesto l'utilità di LVM se si dispone di un'unità fisica o anche se si dispone di più unità (non uso personalmente LVM sull'unità di sistema). Tuttavia, where LVM veramente indispensabile è in cima al RAID hardware. Ciò consente di separare chiaramente le funzioni di RAID e LVM: si utilizza RAID per gestire le caratteristiche di affidabilità e performance della memory e si utilizza LVM per allocare volumi effettivi nel sistema. A volte, questa funzionalità si sovrappone, ovvero LVM può fornire funzionalità di RAID-0 e RAID-1, ma non raccommand di utilizzare nessuno dei due con qualsiasi comportmento serio.

    Fondamentalmente RAID e LVM appartengono insieme, usando uno senza un altro non è di solito non ottimale.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.