Server web multipli che condividono un server db

Sto contemplando la migrazione a mosso per avere più server a basso costo.

L'objective è quello di avere un server di database dedicato, tuttavia, ha senso avere un server di database che ospita le esigenze di database di molti server web diversi (ciascuno con siti web diversi su di loro)

Grazie.

  • Putty + Bash + Screen, freccia in su per la storia non funzionante (Ubuntu 11.10)
  • Perché il mio nameserver EC2 (correttamente) risolve i nomi a IP privati ​​e poi si passa a IP pubblici?
  • Ubuntu: Compresso, ma non criptato, tunnel per TCP?
  • Come configurare una scorciatoia per una connessione SSH tramite un tunnel SSH
  • POSTFIX: deve prima submit un command STARTTLS. Non submit posta elettronica da ubuntu di command
  • Installazione di tazze rotte su un server ubuntu 64
  • Identificazione autenticata non rioutput per l'utente su Ubuntu (Postgres)
  • Come impostare $ LD_LIBRARY_PATH in Ubuntu?
  • 4 Solutions collect form web for “Server web multipli che condividono un server db”

    È un modo molto comune di farlo. Ha senso in molti modi

    • Tutti i database sono sullo stesso server in modo che il backup sia più semplice
    • È ansible avere un server di database sicuro e back-end, non connesso direttamente a Internet e accessibile solo dai server web
    • È ansible specificare il server di database in modo che sia abbastanza grande per gestire l'elaborazione dei dati, lasciando i server front-end semplici e semplicemente elaborando le attività web

    Ha senso. Questo è il modo in cui lo abbiamo nel nostro College, e questo è il modo in cui molte persone / aziende lo hanno configurato. Abbiamo dedicati server SQL, allo stesso modo in cui abbiamo dedicato server web, ecc. Mosso non sembra troppo poco pensato …

    IMHO, a patto che il server possa gestire il carico che preferisco centralizzare quanto più ansible. Tende a rendere più facile il mio lavoro e quando ciò accade, posso reactjs più velocemente e in modo più efficiente quando necessario.

    Ci sono disagi, soprattutto in un ambiente condiviso. Di nota speciale, i downfalls consolidati dell'ambiente includono

    • rischi di sicurezza più elevati
    • maggiore rischio di fallimento
    • un singolo errore può significare una rottura per un più grande percentuale della tua base di utenti
    • per un server db consolidato, il disco IO diventa rapidamente di primaria importnza (ok, non necessariamente una caduta, solo un punto da tenere a mente)

    Il problema più grande che posso pensare è la sicurezza, e le domande che wherete considerare sono:

    • La tua azienda / organizzazione ha la conformità normativa per quanto riguarda l'archiviazione / la protezione dei dati (sarbox, hipaa, ecc.)?

    • Dovete separare e gestire l'accesso al database a diversi utenti amministrativi? Vale a dire, gli utenti del software del database stesso, non solo gli utenti delle persone.

    • È multi-inquilino utilizzare una preoccupazione? Ciò è legato al primo Q sopra, ma può essere un problema separato se stai fornendo hosting virtuale per i siti web.

    Non vedo niente di sbagliato con l'esecuzione di più siti web di un singolo server di database (anche se un singolo database è un'altra storia ;-)), a patto che tu consideri il context dei dati memorizzati e le implicazioni di sicurezza. La logistica di backup, manutenzione / gestione e amministrazione generale può essere mitigata attraverso tecniche di automazione di vari strumenti. Poiché si parla di un'offerta cloud per questo (Mosso), allora dovrai anche considerare le implicazioni delle performance.

    Suggerimenti per Linux e Windows Server, quali Ubuntu, Centos, Apache, Nginx, Debian e argomenti di rete.